Questo sito ricorre ai cookies per ottimizzarne l'utilizzo da parte del visitatore. Continuando a navigare nel sito, acconsenti all'uso dei cookies. Per approfondire, clicca qui.

LOGIN

Venerdì, 04 dicembre 2020

     
HOME Notizie Attualità Le tre aree: situazione aggiornata al 16 novembre
16 Nov 2020

Le tre aree: situazione aggiornata al 16 novembre

Dopo il Dpcm 3 novembre, che ha istituito le tre zone con regole via via sempre più stringenti, la situazione è notevolmente cambiata. Sono aumentate le regioni nelle aree rosse e arancioni, e di conseguenza diminuite quelle in zona gialla.

Facciamo il punto.

Zona gialla

Attualmente comprende: Lazio, Molise, Sardegna, Veneto e provincia di Trento.

In Veneto il Presidente Zaia ha comunque adottato alcune misure più stringenti.

Misure riguardanti la scuola

  • Didattica a distanza al 100% nelle scuole secondarie di II grado
  • Possibilità di didattica in presenza per i laboratori e per alunni con disabilità/BES
  • Didattica in presenza per infanzia, primaria e secondaria di I grado
  • Obbligo di mascherina anche al banco dai 6 anni in su
  • Riunioni organi collegiali a distanza
  • Rinnovo organi collegiali a distanza
  • Mense aperte
  • Sospesi i viaggi d'istruzione, le iniziative di scambio o gemellaggio, le visite guidate e le uscite didattiche
  • Confermate le attività inerenti i percorsi per le competenze trasversali e per l'orientamento
  • Sospese le prove scritte del concorso straordinario docenti secondaria.

Zona arancione

In questa area sono inserite: Abruzzo, Basilicata, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Marche, Puglia, Sicilia, Umbria.

Tra queste, in Basilicata da domani, 17/11/2020, è prevista la chiusura di tutte le scuole di ogni ordine e grado, e anche in Abruzzo si va in questa direzione.

Misure riguardanti la scuola

  • Didattica a distanza al 100% nelle scuole secondarie di II grado
  • Possibilità di didattica in presenza per i laboratori e per alunni con disabilità/BES
  • Didattica in presenza per infanzia, primaria e secondaria di I grado
  • Obbligo di mascherina anche al banco dai 6 anni in su
  • Riunioni organi collegiali a distanza
  • Rinnovo organi collegiali a distanza
  • Mense aperte
  • Sospesi i viaggi d'istruzione, le iniziative di scambio o gemellaggio, le visite guidate e le uscite didattiche
  • Confermate le attività inerenti i percorsi per le competenze trasversali e per l'orientamento
  • Sospese le prove scritte del concorso straordinario docenti secondaria.

Altre misure

  • divieto di spostamento in entrata e in uscita (salvo motivate esigenze)
  • consentiti gli spostamenti strettamente necessari ad assicurare lo svolgimento della didattica in presenza nei limiti in cui la stessa è consentita
  • ammesso il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza
  • divieto di spostamento in un comune diverso da quello di residenza, domicilio o abitazione (salvo motivate esigenze)

Zona rossa

Nell'area con regole più restrittive al momento sono inserite: Calabria, Campania, Lombardia, Piemonte, Valle d'Aosta e provincia di Bolzano.

Rispetto alle scuole, la Campania ha già disposto la sospensione dell'attività didattica in presenza per tutte le scuole al momento fino al 23 novembre (per infanzia e classi prime della primaria) e fino al 29 novembre per tutte le altre.

Misure riguardanti la scuola

  • Didattica a distanza al 100% nelle scuole secondarie di II grado
  • Didattica a distanza al 100% nelle scuole secondarie di I grado (classi II e III)
  • Possibilità di didattica in presenza per i laboratori e per alunni con disabilità/BES
  • Didattica in presenza per infanzia, primaria e secondaria di I grado (classi I)
  • Obbligo di mascherina anche al banco dai 6 anni in su
  • Riunioni organi collegiali a distanza
  • Rinnovo organi collegiali a distanza
  • Mense aperte
  • Sospesi i viaggi d'istruzione, le iniziative di scambio o gemellaggio, le visite guidate e le uscite didattiche
  • Confermate le attività inerenti i percorsi per le competenze trasversali e per l'orientamento
  • Sospese le prove scritte del concorso straordinario docenti secondaria

Altre misure

  • divieto di spostamento in entrata e in uscita (salvo motivate esigenze)
  • divieto di spostamento anche all'interno del Comune
  • consentiti gli spostamenti strettamente necessari ad assicurare lo svolgimento della didattica in presenza nei limiti in cui la stessa è consentita
  • ammesso il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza.
Logo SinergieSinergie di Scuola è un'iniziativa editoriale di HomoFaber Edizioni. Da oltre dieci anni nel campo dell'informazione scolastica e della pubblica amministrazione.

Resta in contatto

Newsletter