Questo sito ricorre ai cookies per ottimizzarne l'utilizzo da parte del visitatore. Continuando a navigare nel sito, acconsenti all'uso dei cookies. Per approfondire, clicca qui.

LOGIN

Mercoledì, 19 gennaio 2022

     
HOME Notizie Amministrazione Contributi all'editoria, proroga al 14 gennaio per le spese sostenute entro il 31 dicembre
14 Dic 2021

Contributi all'editoria, proroga al 14 gennaio per le spese sostenute entro il 31 dicembre

Con due provvedimenti (Proroga Bando 2021 - Comma 389 - Scuole di ogni ordine e gradoProroga Bando 2021 - Comma 390 - Scuole Secondarie Primo Grado) del Capo del Dipartimento per l’informazione e l’editoria,  sentita la Direzione Generale per lo Studente, l’Inclusione e l’Orientamento scolastico del Ministero dell’Istruzione, sono stati ulteriormente prorogati sino al 14 gennaio 2022 entrambi i termini per la presentazione delle domande di ammissione ai due distinti contributi, per l’anno 2021, in favore delle istituzioni scolastiche statali e paritarie.

I due contributi sono destinati a rimborsare (sino al 90 per cento della spesa sostenuta) le spese per l’acquisto dei giornali quotidiani, dei periodici e delle riviste scientifiche e di settore, con il fine di sostenere la didattica e di favorire l’attivazione di specifici programmi per la promozione della lettura inseriti nei Piani dell’Offerta Formativa.

Sono ammesse ai contributi le spese già sostenute e fatturate nell’anno di riferimento: nella domanda relativa ai bandi 2021, pertanto, possono essere esposte le spese sostenute fino al 31 dicembre 2021, a condizione che le medesime spese non siano già state dichiarate nella domanda relativa ai bandi 2020 e abbiano quindi costituito la base di calcolo per il contributo già ottenuto.

I due bandi

Requisiti bando comma 389

Con riferimento al Bando comma 389, questi sono i requisiti:

  • sono ammesse al contributo le spese sostenute per l’acquisto di prodotti editoriali iscritti presso il competente Tribunale ovvero iscritti al Registro degli operatori di comunicazione (ROC), dotati in ogni caso della figura del direttore responsabile;
  • costituisce requisito di ammissione la delibera del Collegio dei docenti che individua, nell’ambito dei prodotti editoriali ammessi al contributo, le testate riconosciute come utili ai fini didattici.

Il bando interessa le scuole di ogni ordine e grado. Il rimborso è consentito nella percentuale pari a quella massima consentita dalla legge (90 per cento della spesa sostenuta) ove la spesa sostenuta e dichiarata rientri nel limite di euro 900.

Sinergie di Scuola, in ragione degli argomenti trattati e delle sezioni dedicate, può essere considerata pubblicazione tecnica utile anche alla didattica. È ovviamente in possesso delle necessarie certificazioni:

  • Iscrizione R.O.C. n. 19898 del 20/07/2010
  • Registrazione Tribunale di Torino n. 52 del 25/10/2010
  • Codice ISSN 2498-9444.

In allegato proponiamo pertanto un fac-simile di delibera del Collegio dei docenti con le indicazioni riferite all'acquisto di un abbonamento a Sinergie di Scuola.

COME ABBONARSI A SINERGIE DI SCUOLA

Abbonamenti a.s. 2021/2022

Come presentare la domanda

Con nota 2124 del 29/09/2021 il MI ha fornito istruzioni operative per la presentazione delle istanze per l’accesso ai contributi.

Il Ministero rende disponibile un’apposita piattaforma per l’attività di rendicontazione all’interno dell’area SIDI.

Accedendo dall’area SIDI (https://www.istruzione.it/accesso-sidi/) si effettua il seguente percorso:

  • Accedere con le proprie credenziali.
  • Cliccare su gestione finanziario contabile.
  • Cliccare su Monitoraggio e rendicontazione e selezionare il profilo.
  • Cliccando sulla voce Contributo Editoria presente nel menu di sinistra.

All’interno della piattaforma di Monitoraggio e rendicontazione nel menu di sinistra cliccare sulla voce Contributo Editoria per accedere e selezionare il tipo di contributo.

La prima attività da svolgere è verificare la correttezza dell’anagrafica relativa alla scuola e al suo legale rappresentante (eventualmente modificando/integrando i dati mancanti).

Successivamente l’applicativo guida l’utente in una serie di step ulteriori. In ciascuno campo bisogna inserire i dati che saranno poi riprodotti in un modulo da firmare digitalmente, ricaricare ed inviare.

Nel primo step si procede ad elencare nella tabella apposita gli estremi delle delibere con cui il collegio dei docenti ha deliberato di acquistare prodotti editoriali compatibili con quanto indicato dai suddetti bandi.

Nel passaggio successivo va indicato il tipo di prodotto editoriale acquistato e gli estremi dei relativi documenti contabili.

Nell’ultimo step deve essere indicato il costo totale sostenuto e verificata la correttezza dell’anagrafica bancaria (eventualmente modificando/integrando i dati mancanti).

Le ultime schermate sono dedicate a scaricare il modulo che riporta i dati inseriti affinché possa essere firmato digitalmente dal legale rappresentante e quindi ricaricato in piattaforma.

Una volta caricato in piattaforma, il file deve essere inviato con l’apposita funzione. Non verranno presi in considerazione file inviati in altra modalità o trasmessi in diverso modo.

In qualsiasi momento (fino alla scadenza indicata dai bandi) per ciascuna istituzione scolastica è possibile riaprire l’istanza per l’accesso ai contributi.

Potrebbe interessarti anche:

Logo SinergieSinergie di Scuola è un'iniziativa editoriale di HomoFaber Edizioni. Da oltre dieci anni nel campo dell'informazione scolastica e della pubblica amministrazione.

Resta in contatto

Newsletter