Questo sito ricorre ai cookies per ottimizzarne l'utilizzo da parte del visitatore. Continuando a navigare nel sito, acconsenti all'uso dei cookies. Per approfondire, clicca qui.

LOGIN

Domenica, 16 giugno 2019

     
HOME Le Notizie Amministrazione Assenze per visite, terapie ed esami diagnostici: come giustificarle?
08 Feb 2019

Assenze per visite, terapie ed esami diagnostici: come giustificarle?

Il nuovo art. 33 del CCNL Istruzione e Ricerca del 19/04/2018 ha introdotto, solo per il personale ATA, una nuova tipologia di permessi prima non prevista dai CCNL, prevedendo la possibilità di utilizzare fino a 18 ore annuali, comprensive anche dei tempi di percorrenza da e per la sede di lavoro, fruibili sia su base oraria che giornaliera, per effettuare visite, terapie, prestazioni specialistiche o esami diagnostici.

Ovviamente tali assenze necessitano di una giustificazione.

Nell'articolo Come giustificare le assenze per visite, terapie ed esami diagnostici (in Sinergie di Scuola n. 86 - Febbraio 2019) viene illustrata la disciplina vigente e fornita indicazione su come utlizzare i permessi (anche in alternativa ad altre tipologie) e su quale documentazione presentare per giustificare correttamente l'assenza.

Inoltre, viene fatto un cenno alla nuova ipotesi di CCNL dei dirigenti della scuola, dell’università, della ricerca e dell’AFAM, che all’art. 22 disciplina le assenze per malattia in caso di gravi patologie richiedenti terapie salvavita.

COME ABBONARSI

Seguici anche su facebook

Logo SinergieSinergie di Scuola è un'iniziativa editoriale di HomoFaber Edizioni. Da oltre dieci anni nel campo dell'informazione scolastica e della pubblica amministrazione.

Resta in contatto

Newsletter