Questo sito ricorre ai cookies per ottimizzarne l'utilizzo da parte del visitatore. Continuando a navigare nel sito, acconsenti all'uso dei cookies. Per approfondire, clicca qui.

LOGIN

Domenica, 20 agosto 2017

     
HOME Le Notizie Sindacati Finanziamenti alla scuole: ipotesi di CCNI sottoscritte il 28 luglio
31 Lug 2017

Finanziamenti alla scuole: ipotesi di CCNI sottoscritte il 28 luglio

Nel corso dell’incontro di venerdì 28 luglio 2017 al MIUR è stata sottoscritta anche l’ipotesi di Contratto Collettivo Nazionale Integrativo (CCNI) per la ripartizione delle risorse finanziarie destinate al Miglioramento dell’Offerta Formativa (MOF) e alle Aree a rischio per l’a.s. 2017/2018.

A settembre, dunque, il Ministero potrà comunicare alle scuole le assegnazioni loro spettanti al fine di consentire tempestivamente l’avvio della contrattazione di Istituto.

<p">I criteri di ripartizione restano quelli degli anni passati. Gli importi previsti per il riparto sulle singole voci contrattuali sono i seguenti:

  • Fondo dell’Istituzione scolastica art. 84 (FIS) euro 527.180.000,00
  • Funzioni strumentali art. 33 euro 55.240.000,00
  • Incarichi specifici artt. 47 e 62 euro 29.620.000,00
  • Attività complementari di educazione fisica art. 87 euro 22.150.000,00
  • Ore eccedenti sostituzione art. 30 euro 30.000.000,00
  • Aree a rischio art. 9 euro 23.870.000,00
  • Comandati art. 86 euro 1.150.000,00
  • Totale euro 689.210.000,00

Nel CCNI sono state leggermente modificate le percentuali di redistribuzione delle economie per le indennità di bilinguismo e trilinguismo e per le indennità di direzione al sostituto del DSGA (voci che sono soggette a rilevazione), per le quali è stata inserita una misura massima percentuale, mentre la terza voce, che riguarda i turni notturni e festivi svolti da educatori e personale ATA presso i Convitti ed educandati, incamererà anche le rimanenze derivanti dalle prime due, dal momento che queste risorse risultano sempre insufficienti a ricoprire i fabbisogni effettivi per queste tipologie di scuole.

nel corso del medesimo incontro per la sottoscrizione dell’ipotesi di CCNI – MOF 2017/2018, sono state firmate anche l’ipotesi di CCNI sulle economie 2015/2016 e quella per il personale comandato e utilizzato ex art. 86 CCNL 2007 nell’a.s. 2015/2016.

È stata sottoscritta dai sindacati l’ipotesi di CCNI sulle economie 2015/2016, la cui quantificazione definitiva ammonta ad euro 3.626.975,51 (lordo Stato). Tali risorse sono finalizzate ad incrementare le risorse finanziarie delle scuole per remunerare:

  • le indennità di bilinguismo e trilinguismo,
  • le indennità di direzione ai sostituti dei DSGA,
  • le indennità di turno notturno e festivo per gli educatori e personale ATA presso i Convitti ed Educandati.

Le percentuali di riparto per le prime due voci vengono determinate a consuntivo in base a rilevazione in base al fabbisogno reale; per la terza voce le somme sono ripartite in proporzione ai posti di personale educativo in organico di diritto in base agli alunni convittori iscritti nell’anno scolastico e rilevabili a SIDI.

Sottoscritta anche l’ipotesi di CCNI per il personale comandato e utilizzato ex art. 86 CCNL 2007 nell’a.s. 2015/2016 presso gli Uffici del MIUR. Le somme disponibili per l’accordo sono pari a euro 948.667,00 (lordo Stato), soggette ad apposito successivo accordo per la definizione dei criteri e i parametri per la loro assegnazione e ripartizione.

Il contratto sulle economie, in forte ritardo rispetto all’ipotesi di sottoscrizione dell’anno passato, effettuata a gennaio 2016, a causa della certificazione del MEF che arrivata solo un mese fa, permetterà alle scuole di avere un incremento di risorse rispetto ad alcune attività essenziali della progettazione scolastica.

Fonte: Flc Cgil

Logo SinergieSinergie di Scuola è un'iniziativa editoriale di HomoFaber Edizioni. Da oltre dieci anni nel campo dell'informazione scolastica e della pubblica amministrazione.

Resta in contatto

Newsletter