Questo sito ricorre ai cookies per ottimizzarne l'utilizzo da parte del visitatore. Continuando a navigare nel sito, acconsenti all'uso dei cookies. Per approfondire, clicca qui.

LOGIN

Martedì, 17 ottobre 2017

     
HOME Le Notizie Regioni Vaccini, diniego di accesso alle scuole dell'infanzia
08 Set 2017

Vaccini, diniego di accesso alle scuole dell'infanzia

Con circolare del 7/09/2017 l'Usr Emilia Romagna ha fornito indicazioni operative per la gestione dei casi di diniego di accesso alle scuole dell'infanzia per chi non ha assolto all'obbligo vaccinale, allegando alla nota stessa anche un fac-simile di provvedimento.

Come noto, la Legge prescrive che i genitori/tutori/affidatari dei minori iscritti alle sezioni di scuola dell’infanzia, alle sezioni primavera e alle scuole private iscritte nel registro regionale delle scuole non paritarie, entro il prossimo 11 settembre, debbano presentare, alternativamente, uno dei sotto riportati documenti:

  1. idonea documentazione comprovante l’effettuazione delle vaccinazioni obbligatorie in base all’età;
  2. idonea documentazione comprovante l’esonero, l’omissione, il differimento delle vaccinazioni obbligatorie;
  3. formale richiesta di vaccinazione o prenotazione di appuntamento all’Azienda sanitaria locale territorialmente competente;
  4. dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà resa ai sensi del D.P.R. 445/2000.

L’avvenuta presentazione della documentazione di cui sopra, si configura quale requisito di accesso alle scuole dell’infanzia e pertanto, a decorrere dal 12 settembre 2017, i minori per i quali non risulti agli atti della scuola uno dei predetti documenti, non potranno avere accesso ai servizi educativi per l’infanzia e alle scuole dell’infanzia.

Nell’ipotesi di diniego dell’accesso alla scuola dell’infanzia, l'Usr suggerisce anzitutto che la comunicazione ai genitori sia curata personalmente dal Dirigente o da docente al tal fine designato (es. responsabile di plesso). Il diniego dell’accesso, peraltro, assume rilievo amministrativo e il procedimento relativo dovrà concludersi con provvedimento opportunamente formalizzato e adeguatamente motivato.

Per tale ragione, l'Usr offre ai Dirigenti delle scuole dell’infanzia statali dell’Emilia-Romagna una ipotesi di provvedimento - ampiamente rivedibile e adattabile alle situazioni contingenti - elaborato d’intesa con l’Avvocatura distrettuale dello Stato di Bologna.

Fermo il rispetto dell’obbligo vaccinale introdotto dalla Legge 31 luglio 2017, n. 119, qualora si presentasse alla scuola dell’infanzia un minore per il quale fosse stato predisposto provvedimento di esclusione dall’accesso ai servizi, l'Ufficio raccomanda di evitare qualsivoglia conflitto relazionale e clamore comunicativo.

Logo SinergieSinergie di Scuola è un'iniziativa editoriale di HomoFaber Edizioni. Da oltre dieci anni nel campo dell'informazione scolastica e della pubblica amministrazione.

Resta in contatto

Newsletter