Questo sito ricorre ai cookies per ottimizzarne l'utilizzo da parte del visitatore. Continuando a navigare nel sito, acconsenti all'uso dei cookies. Per approfondire, clicca qui.

LOGIN

Domenica, 16 dicembre 2018

     
HOME Le Notizie Previdenza Pensioni scuola, domande entro il 12 dicembre 2018
17 Nov 2018

Pensioni scuola, domande entro il 12 dicembre 2018

Con nota 50647 del 16/11/018 Il Miur ha trasmesso il D.M. 727 del 15/11/2018, unitamente alla tabella con i requisiti relativa ai pensionamenti del personale della scuola dal 1° settembre 2019.

Scadenze

È fissato al 12 dicembre 2018 il termine finale per la presentazione, da parte del personale a tempo indeterminato docente, educativo e ATA delle domande di cessazione per raggiungimento del massimo di servizio, di dimissioni volontarie, di trattenimento in servizio per il raggiungimento del minimo contributivo, con effetti dal 1° settembre 2019.

Per i dirigenti scolastici la scadenza resta invece fissata al 28 febbraio 2019.

Entro gli stessi termini, coloro che hanno già presentato le suddette domande possono presentare la relativa domanda di revoca.

Entro il medesimo termine del 12 dicembre 2018 devono essere presentate le domande da parte di coloro che, avendo i requisiti per la pensione anticipata (42 anni e 3 mesi per le donne e 43 anni e 3 mesi per gli uomini) e non avendo ancora compiuto il 65° anno di età, chiedono la trasformazione del rapporto di lavoro a tempo parziale con contestuale attribuzione del trattamento pensionistico. La richiesta va formulata con unica istanza in cui gli interessati devono anche esprimere l’opzione per la cessazione dal servizio, ovvero per la permanenza a tempo pieno, nel caso fossero accertate circostanze ostative alla concessione del part-time (superamento del limite percentuale stabilito o situazioni di esubero nel profilo o classe di concorso di appartenenza).

Presentazione domande

I dirigenti Scolastici e il personale docente, educativo e ATA di ruolo, compresi gli insegnanti di religione devono utilizzare, esclusivamente, la procedura web POLIS “istanze on line”, relativa alle domande di cessazione. Al personale in servizio all’estero è consentito presentare l’istanza anche con modalità cartacea.

Invece, il personale delle province di Trento, Bolzano ed Aosta, deve presentare le domande in formato cartaceo direttamente alla sede scolastica di servizio/titolarità, che provvederà ad inoltrarle ai competenti Uffici territoriali.

Sempre cartacee sono le domande di trattenimento in servizio ovvero per raggiungere il minimo contributivo.

APE sociale

Il Miur si riserva di fornire istruzioni specifiche riguardo alle cessazioni dal servizio di coloro che hanno avuto il riconoscimento delle condizioni di accesso all’APE sociale.

Logo SinergieSinergie di Scuola è un'iniziativa editoriale di HomoFaber Edizioni. Da oltre dieci anni nel campo dell'informazione scolastica e della pubblica amministrazione.

Resta in contatto

Newsletter