Questo sito ricorre ai cookies per ottimizzarne l'utilizzo da parte del visitatore. Continuando a navigare nel sito, acconsenti all'uso dei cookies. Per approfondire, clicca qui.

LOGIN

Sabato, 15 agosto 2020

     
HOME Notizie Normativa Proroga per PagoPA e nuove soglie per i contratti pubblici
17 Lug 2020

Proroga per PagoPA e nuove soglie per i contratti pubblici

Nella G.U. n. 178 del 16/07/2020 è stato pubblicato il cd. Decreto Semplificazioni (D.L. 76 del 16/07/2020 - Misure urgenti per la semplificazione e l'innovazione digitale).

Il decreto entra in vigore oggi, 17 luglio 2020.

Tra le novità di interesse per le scuole segnaliamo le seguenti:

Proroga per PagoPA

L'art. 65 prevede la proroga dal 30 giugno 2020 al 28 febbraio 2021 del termine a decorrere dal quale i pagamenti verso le Pubbliche Amministrazioni debbono essere effettuati dai prestatori di servizi di pagamento (PSP) esclusivamente attraverso PagoPA. La proroga interessa anche le scuole per l'utilizzo di PagoInRete.

Nuove soglie per i contratti

L''art. 1 apporta delle modifiche transitorie al Codice dei contratti pubblici, limitate al periodo emergenziale.

Solo qualora la determina a contrarre o altro atto di avvio del procedimento equivalente sia adottato entro il 31 luglio 2021, le stazioni appaltanti procedono all'affidamento delle attività di esecuzione di lavori, servizi e forniture, nonche' dei servizi di ingegneria e architettura, inclusa l'attività di progettazione, di importo inferiore alle soglie di cui all'articolo 35 del decreto legislativo n. 50 del 2016 secondo le seguenti modalità:

  • a) affidamento diretto per lavori, servizi e forniture di importo inferiore a 150.000 euro (non più 40.000) e, comunque, per servizi e forniture nei limiti delle soglie di cui all'articolo 35 del Codice dei Contratti;
  • b) procedura negoziata, senza bando, di cui all'articolo 63 del decreto legislativo n. 50 del 2016, previa consultazione di almeno cinque operatori economici, ove esistenti, nel rispetto di un criterio di rotazione degli inviti, che tenga conto anche di una diversa dislocazione territoriale delle imprese invitate, individuati in base ad indagini di mercato o tramite elenchi di operatori economici, per l'affidamento di servizi e forniture di importo pari o superiore a 150.000 euro e fino alle soglie di cui all'articolo 35 del decreto legislativo n. 50 del 2016 e di lavori di importo pari o superiore a 150.000 euro e inferiore a 350.000 euro, ovvero di almeno dieci operatori per lavori di importo pari o superiore a 350.000 euro e inferiore a un milione di euro, ovvero di almeno quindici operatori per lavori di importo pari o superiore a un milione di euro e fino alle soglie di cui all'articolo 35 del decreto legislativo n. 50 del 2016. L'avviso sui risultati della procedura di affidamento contiene anche l'indicazione dei soggetti invitati.

Gli affidamenti diretti possono essere realizzati tramite determina a contrarre, o atto equivalente.

L'aggiudicazione o l'individuazione definitiva del contraente avviene entro il termine di due mesi dalla data di adozione dell'atto di avvio del procedimento, nel caso di affidamento diretto, aumentati a quattro mesi nei casi di procedura negoziata.

Logo SinergieSinergie di Scuola è un'iniziativa editoriale di HomoFaber Edizioni. Da oltre dieci anni nel campo dell'informazione scolastica e della pubblica amministrazione.

Resta in contatto

Newsletter