Questo sito ricorre ai cookies per ottimizzarne l'utilizzo da parte del visitatore. Continuando a navigare nel sito, acconsenti all'uso dei cookies. Per approfondire, clicca qui.

Stampa questa pagina
29 Nov 2019

Esami di Stato 2020, indicazioni per la prima prova scritta

Il Miur ha emanato il Decreto Ministeriale n. 1095, del 21/11/2019, avente ad oggetto il quadro di riferimento per la redazione e lo svolgimento della prima prova scritta dell’esame di Stato conclusivo del secondo ciclo di istruzione.

La prova, che avrà la durata di 6 ore, prevede tre tipologie di scritto: analisi e interpretazione di un testo letterario italiano; analisi e produzione di un testo argomentativo; riflessione critica di carattere espositivo-argomentativo su tematiche di attualità.

Le tracce saranno sette (due per la tipologia A, tre per la tipologia B e due per la tipologia C) ed avranno la seguente struttura:

  • Tipologia A: Analisi e interpretazione di un testo letterario italiano, compreso nel periodo     che va dall’Unità d’Italia ad oggi.
  • Tipologia B: Analisi e produzione di un testo argomentativo.
  • Tipologia C: Riflessione critica di carattere espositivo-argomentativo su tematiche di attualità.

Gli ambiti interessati dalla prova sono: artistico, letterario, storico, filosofico, scientifico, tecnologico, economico, sociale. Per quanto riguarda la tipologia B, almeno una delle tre tracce deve riguardare l’ambito storico.

Il decreto illustra anche quali sono gli obiettivi della prova, la griglia di valutazione e gli indicatori specifici per le singole tipologie.