Questo sito ricorre ai cookies per ottimizzarne l'utilizzo da parte del visitatore. Continuando a navigare nel sito, acconsenti all'uso dei cookies. Per approfondire, clicca qui.

LOGIN

Venerdì, 10 luglio 2020

     
HOME Notizie Miur Esami di idoneità, integrativi, preliminari e sessione straordinaria
29 Giu 2020

Esami di idoneità, integrativi, preliminari e sessione straordinaria

Il M.I. ha finalmente pubblicato l'attesa Ordinanza concernente gli esami di idoneità, integrativi, preliminari e la sessione straordinaria dell’esame di Stato conclusivo del secondo ciclo di istruzione per l’anno scolastico 2019/2020 (O.M. 41 del 27/06/2020).

Nello svolgimento degli esami le istituzioni scolastiche dovranno adottare le misure di prevenzione previste dai documenti del Comitato tecnico scientifico “Svolgimento dell’esame orale di maturità in presenza” e “Modalità di ripresa delle attività didattiche del prossimo anno scolastico” e le misure previste dal Protocollo d’intesa “Linee operative per garantire il regolare svolgimento degli esami conclusivi di Stato 2019/2020”.

Esami di idoneità primo ciclo

Gli esami di idoneità nel primo ciclo di istruzione sono svolti in presenza. Il dirigente scolastico provvede a rendere noto il relativo calendario in tempi utili per il necessario preavviso alle famiglie.

Gli esami di idoneità sono calendarizzati a decorrere dal termine delle lezioni e non oltre il 1° settembre 2020.

Le famiglie dei candidati che, per comprovate ragioni di salute o di carattere sanitario legate alla diffusione dell’emergenza epidemiologica, non possono effettuare l’esame di idoneità in presenza inoltrano al dirigente scolastico motivata richiesta di effettuazione dell’esame fuori dalla sede scolastica, corredandola di idonea documentazione. Il dirigente scolastico dispone la modalità d’esame in videoconferenza o in altra modalità telematica sincrona.

Esami di idoneità scuola secondaria di secondo grado

Gli esami di idoneità nella scuola secondaria di secondo grado sono svolti, in presenza, entro la data d’inizio della sessione straordinaria (9 settembre).

I dirigenti scolastici definiscono il calendario delle prove scritte e orali degli esami di idoneità e lo comunicano ai candidati in tempi utili per garantire loro adeguata conoscenza del calendario.

Sostengono gli esami di idoneità:

  • i candidati esterni, al fine di accedere ad una classe di istituto secondario di secondo grado successiva alla prima (per la partecipazione agli esami di idoneità sono considerati candidati esterni anche coloro che cessino la frequenza prima del 15 marzo);
  • i candidati interni, che hanno conseguito la promozione nello scrutinio finale, al fine di accedere a una classe successiva a quella per cui possiedono il titolo di ammissione, purché iscritti alla classe prima della scuola secondaria di secondo grado da un numero di anni non inferiore a quello del corso normale di studi.

Supera gli esami il candidato che consegue un punteggio minimo di sei decimi in ciascuna delle discipline nelle quali sostiene la prova.

Esami integrativi scuola secondaria di secondo grado

Gli esami integrativi nella scuola secondaria di secondo grado sono svolti, in presenza,
entro la data d’inizio della sessione straordinaria  (9 settembre).

I dirigenti scolastici definiscono il calendario delle prove scritte e orali degli esami integrativi e lo comunicano ai candidati in tempi utili per garantire loro adeguata conoscenza del calendario medesimo.

Sostengono gli esami integrativi:

  • gli alunni ammessi alla classe successiva in sede di scrutinio finale, al fine di ottenere il passaggio a una classe corrispondente di un altro percorso, indirizzo, articolazione, opzione di scuola secondaria di secondo grado;
  • gli alunni non ammessi alla classe successiva in sede di scrutinio finale, al fine di ottenere il passaggio in una classe di un altro percorso, indirizzo, articolazione, opzione di scuola secondaria di secondo grado, corrispondente a quella frequentata con esito negativo.

I candidati sostengono gli esami integrativi sulle discipline o parti di discipline non coincidenti con quelle del percorso di provenienza.

Supera gli esami il candidato che consegue un punteggio minimo di sei decimi in ciascuna delle discipline nelle quali sostiene la prova.

Sessione straordinaria esame secondo ciclo

La sessione straordinaria dell’ esame di Stato conclusivo del secondo ciclo di istruzione per l’anno scolastico 2019/2020 ha inizio il giorno 9 settembre 2020, con l’avvio dei colloqui.

Svolgono l’esame di Stato conclusivo del secondo ciclo di istruzione nella sessione straordinaria:

  • i candidati interni che, a seguito di assenza per malattia da accertare con visita fiscale o dovuta
    a grave documentato motivo, riconosciuto tale dalla commissione, non abbiano potuto sostenere l'esame nella sessione ordinaria;
  • tutti i candidati esterni che abbiano superato gli esami preliminari.

Resta fermo quanto previsto in merito all’eventuale partecipazione con riserva alle prove di ammissione ai corsi di laurea a numero programmato, ad altre prove previste dalle università, dalle istituzioni dell'alta formazione artistica, musicale e coreutica e da altre istituzioni di formazione superiore post-diploma per l’anno accademico 2020/2021, nonché a procedure concorsuali pubbliche, selezioni e procedure di abilitazione per le quali sia richiesto il diploma di scuola secondaria di secondo grado.

Le commissioni, nella stessa composizione in cui hanno operato nella sessione ordinaria, si insediano lunedì 7 settembre 2020, presso gli istituti ove sono presenti candidati che hanno chiesto di sostenere gli esami nella sessione straordinaria e ove sono stati assegnati i candidati esterni da parte degli USR.

Come si svolgerà il colloquio

Il colloquio si svolgerà come per la sessione ordinaria, ma con alcune precisazioni:

  • l’argomento dell’elaborato è assegnato ai candidati esterni dal consiglio di classe, su indicazione dei docenti delle discipline di indirizzo, al termine degli esami preliminari ed è depositato in un plico chiuso. Il dirigente scolastico garantisce la conservazione, integrità e segretezza del plico;
  • l’argomento è comunicato a ciascun candidato esterno dal 21 al 24 agosto 2020. L’elaborato è trasmesso dal candidato ai docenti delle discipline di indirizzo, per posta elettronica, entro e non oltre cinque giorni dal 9 settembre;
  • il consiglio di classe assegna ai candidati interni che non abbiano inviato l’elaborato nel termine previsto dalla OM sull'esame di Stato un nuovo argomento e gli stessi trasmettono l’elaborato, entro e non oltre cinque giorni dal 9 settembre;
  • per la scelta del testo già oggetto di studio nell’ambito dell’insegnamento di lingua e letteratura italiana durante il quinto anno si fa riferimento al documento del consiglio di classe collegato alla commissione cui il candidato esterno è assegnato;
  • l’esposizione da parte del candidato esterno dell’esperienza di PCTO e l’accertamento delle conoscenze e delle competenze maturate dal candidato nell’ambito delle attività relative a “Cittadinanza e Costituzione”sono effettuati se il candidato ha svolto tali esperienze e attività nel proprio percorso di studi.

Esame preliminare dei candidati esterni

L’ammissione dei candidati esterni all'esame di Stato è subordinata al superamento in presenza degli esami preliminari, le cui sessioni si svolgono secondo i calendari predisposti dalle singole istituzioni scolastiche, previa comunicazione al competente USR, anche in deroga al termine iniziale del 10 luglio 2020 e resi noti ai candidati in
tempi utili per garantire loro adeguata conoscenza dei calendari medesimi.

 

Logo SinergieSinergie di Scuola è un'iniziativa editoriale di HomoFaber Edizioni. Da oltre dieci anni nel campo dell'informazione scolastica e della pubblica amministrazione.

Resta in contatto

Newsletter