Questo sito ricorre ai cookies per ottimizzarne l'utilizzo da parte del visitatore. Continuando a navigare nel sito, acconsenti all'uso dei cookies. Per approfondire, clicca qui.

LOGIN

Venerdì, 29 maggio 2020

     
HOME Notizie Giurisprudenza Genitori non responsabili del mancato assolvimento dell'obbligo scolastico
11 Dic 2012

Genitori non responsabili del mancato assolvimento dell'obbligo scolastico

I genitori non sono responsabili del mancato assolvimento dell'obbligo scolastico se il figlio si rifiuta categoricamente e costantemente di andare a scuola.

Lo ha deciso la Corte di Cassazione con la sentenza n, 47110 del 5/12/2012, ricordando che, come da costante giurisprudenza, "può essere esclusa la responsabilità degli obbligati solo quando emergano elementi che rendano inattuabile l'adempimento dell'obbligo dell'istruzione, quali: la mancanza assoluta di scuole o insegnanti; lo stato di salute dell'alunno; la disagiata distanza tra scuola ed abitazione se mancano mezzi di trasporto e le condizioni economiche dell'obbligato non consentano l'utilizzo di mezzi privati; il rifiuto volontario, categorico e assoluto del minore non superabile con l'intervento dei genitori e dei servizi sociali".

Il caso in questione riguardava due genitori i cui figli - come riportato dal Dirigente scolastico - "avevano opposto, nonostante l'impegno dei genitori, il rifiuto di recarsi costantemente a scuola."

La Cassazione ha annullato la sentenza di primo grado, rinviando al giudice di pace. Il giudice di merito non aveva infatti esaminato le risultanze processuali e si era limitato ad un generico riferimento alla comunicazione del Dirigente scolastico.

Logo SinergieSinergie di Scuola è un'iniziativa editoriale di HomoFaber Edizioni. Da oltre dieci anni nel campo dell'informazione scolastica e della pubblica amministrazione.

Resta in contatto

Newsletter