Questo sito ricorre ai cookies per ottimizzarne l'utilizzo da parte del visitatore. Continuando a navigare nel sito, acconsenti all'uso dei cookies. Per approfondire, clicca qui.

LOGIN

Sabato, 11 luglio 2020

     
HOME Notizie Docenti Educazione finanziaria e didattica a distanza nella scuola primaria
05 Mag 2020

Educazione finanziaria e didattica a distanza nella scuola primaria

Riceviamo e volentieri pubblichiamo la lettera di Antonella Meccariello:

“Le Indicazioni Nazionali per il curricolo della scuola dell’Infanzia e del primo ciclo di istruzione (2012) individuano le competenze sociali e civiche tra i “Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine del primo ciclo d’istruzione”. Tali competenze includono: “Tutte le forme di comportamento che consentono alle persone di partecipare in modo efficace e costruttivo alla vita sociale e lavorativa”.

La nuova “Raccomandazione del Consiglio dell’Unione Europea del 22 maggio 2018” rivede e aggiorna sia la raccomandazione relativa a competenze chiave per l’apprendimento permanente, sia il pertinente quadro di riferimento europeo; le competenze chiave non riguardano solo gli adolescenti e devono essere sviluppate da ciascun individuo lungo tutto l’arco della vita. La “Raccomandazione” pone l’accento sui valori della curiosità e della capacità di relazione con “l’altro” (inteso come persona, contesto, cultura, diversità) affiancati alla capacità di pensiero critico e alla resilienza: educare alla capacità di “saper gestire l’incertezza, l’ambiguità e il rischio in quanto fattori rientranti nell'assunzione di decisioni informate”. Il documento testimonia una forte curvatura verso il valore della sostenibilità, evidenziando la necessità – per tutti i giovani – di partecipare a una formazione che promuova stili di vita sostenibili, i diritti umani, la parità di genere, la solidarietà e l’inclusione, la cultura non violenta, la diversità culturale, il principio della cittadinanza globale.

Avviare già dalla scuola primaria attività di Educazione Finanziaria può aiutare i giovanissimi a distinguere i bisogni, a ragionare sulle proprie scelte, a usare consapevolmente le risorse a disposizione, a raggiungere consapevolezza decisionale in merito a scelte economiche e finanziarie nella prospettiva della cittadinanza globale e sostenibile definita dalla risoluzione adottata il 25 settembre 2015 dall'Assemblea Generale delle Nazioni Unite per lo Sviluppo Sostenibile - “Trasformare il nostro mondo: l’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile”. L’ educazione finanziaria diventa parte della cultura di Cittadinanza economica, dove la corretta percezione del valore del denaro si costruisce su principi di uso consapevole anche di altre risorse (energia, ambiente, tempo) e di responsabilità sociale.

All'interno di questa cornice di senso s’inserisce il progetto didattico “Agire economico consapevole nei bambini” ed il nuovo manuale didattico “Educazione Finanziaria: io la insegno!” che FeduF- Fondazione per l'Educazione finanziaria e al Risparmio ha realizzato con il supporto dell'Unità di Ricerca sulla Teoria della Mente dell'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, l'Ufficio Scolastico Regionale della Lombardia ed altri Enti che supportano la diffusione delle conoscenze economico-finanziarie.

Il volume, scaricabile gratuitamente dal sito www.economiascuola.it, è realizzato insieme a docenti di scuola primaria e promuove lo sviluppo della didattica per competenze; contiene Unità di Apprendimento già pronte corredate di compiti di realtà e strumenti valutativi molto utili soprattutto per la progettazione di attività in regime di didattica a distanza".

Potrebbe interessarti anche:

Logo SinergieSinergie di Scuola è un'iniziativa editoriale di HomoFaber Edizioni. Da oltre dieci anni nel campo dell'informazione scolastica e della pubblica amministrazione.

Resta in contatto

Newsletter