Questo sito ricorre ai cookies per ottimizzarne l'utilizzo da parte del visitatore. Continuando a navigare nel sito, acconsenti all'uso dei cookies. Per approfondire, clicca qui.

LOGIN

Lunedì, 25 gennaio 2021

     
HOME Notizie Detto tra noi Nuovo Dpcm, niente di fatto: le superiori rientrano a gennaio
04 Dic 2020

Nuovo Dpcm, niente di fatto: le superiori rientrano a gennaio

Dopo aver tanto discusso sull’opportunità o meno di riaprire le scuole superiori prima delle vacanze di Natale, com’era prevedibile il Dpcm 3 dicembre ha stabilito che non se ne parla, i ragazzi torneranno a scuola dal 7 gennaio.

Non sarà una ripresa totale, in quanto tornerà in presenza almeno il 75% degli studenti, ma è già qualcosa.

Quindi, non sono state sufficienti le rassicurazioni degli esperti del CTS sul fatto che le scuole siano sicure. Il Governo ha scelto una strada prudenziale e ha preso tempo, affinché fino al 7 gennaio i tavoli territoriali, presieduti dai prefetti, possano trovare le giuste soluzioni coniugando ingressi e uscite da scuola con i trasporti.
Questo ovviamente sperando che la situazione non precipiti ulteriormente.

Se da un lato infatti pare che prima di Natale tutte le Regioni passeranno in zona gialla (almeno così ha annunciato il Premier Conte ieri in conferenza stampa), dall’altro non è possibile escludere a priori che dopo le vacanze natalizie non si possa rideterminare una situazione di rischio tale da dover collocare nuovamente alcune regioni in zona rossa. Perché, come ha sempre ricordato il Presidente del Consiglio, la suddivisione in zone “colorate” continuerà a permanere.

Non ci resta che attendere e sperare che a gennaio, finalmente, i ragazzi possano varcare le soglie degli edifici scolastici in tutta Italia.

Logo SinergieSinergie di Scuola è un'iniziativa editoriale di HomoFaber Edizioni. Da oltre dieci anni nel campo dell'informazione scolastica e della pubblica amministrazione.

Resta in contatto

Newsletter