Questo sito ricorre ai cookies per ottimizzarne l'utilizzo da parte del visitatore. Continuando a navigare nel sito, acconsenti all'uso dei cookies. Per approfondire, clicca qui.

LOGIN

Mercoledì, 03 giugno 2020

     
HOME Notizie Attualità Scuola sempre più tecnologica e più finanziamenti per la gestione ordinaria
12 Set 2012

Scuola sempre più tecnologica e più finanziamenti per la gestione ordinaria

L’introduzione delle nuove tecnologie a scuola al posto della carta porterà ad un risparmio di 30 milioni di euro. Lo ha detto il ministro dell'Istruzione, Francesco Profumo durante la conferenza stampa di oggi per la presentazione del nuovo anno scolastico 2012/2013.

''Il risparmio complessivo per il sistema scolastico – ha spiegato il Ministro - che il piano di digitalizzazione può garantire è di 30 milioni di euro, così articolato: 4 milioni di euro nella Primaria (circa 2 euro a studente), 10 milioni nella Secondaria di I grado (circa 6 euro a studente) e 16 milioni nella Secondaria di II grado (circa 6 euro a studente)''.

La svolta verso la digitalizzazione della documentazione si rende ovviamente necessaria per una questione economica: l'ammontare della spesa sostenuta dalle scuole per l'acquisto di documenti cartacei necessari per la gestione amministrativa e didattica, secondo i dati del Ministero, ammonta infatti, per esempio nel caso di un istituto secondario di II grado con 1.000 alunni e 45 classi, a più di 6.000 euro tra per pagelle, registri, carta per documenti e libretti studenti. Cifra, questa, che può essere abbattuta ricorrendo al digitale.

E sempre in tema di nuove tecnologie il Ministro ha illustrato anche le novità previste per le scuole del Sud Italia. Per le quattro regioni della Convergenza (Puglia, Campania, Sicilia e Calabria) saranno coinvolte 2.128 scuole (il 64,5% del totale) nelle quali sarà assegnato un tablet ad ogni insegnante per un finanziamento complessivo di 31,8 milioni di euro.

''Tuttavia - ha spiegato l'assessore all'istruzione della Calabria - in Regione si sta lavorando per assegnare un tablet ad ogni insegnante di tutte le scuole''.

Infine, Profumo ha anche parlato dei fondi per la gestione ordinaria delle scuole. ''Grazie ad uno sforzo del ministero le risorse per la gestione ordinaria delle scuole passano dai 200 milioni di euro dello scorso anno a 240 milioni di euro, con un aumento del 33%''.

Logo SinergieSinergie di Scuola è un'iniziativa editoriale di HomoFaber Edizioni. Da oltre dieci anni nel campo dell'informazione scolastica e della pubblica amministrazione.

Resta in contatto

Newsletter