Questo sito ricorre ai cookies per ottimizzarne l'utilizzo da parte del visitatore. Continuando a navigare nel sito, acconsenti all'uso dei cookies. Per approfondire, clicca qui.

LOGIN

Martedì, 06 dicembre 2022

     
HOME Notizie Amministrazione Risorse Decreto aiuti-bis: erogazione e indicazioni operative
19 Nov 2022

Risorse Decreto aiuti-bis: erogazione e indicazioni operative

Con nota prot. n. 52965 del 18/11/2022 il MI ha fornito indicazioni in merito all'erogazione delle risorse ex art. 39-bis, comma 1, del D.L. 9 agosto 2022, n. 115, convertito con modificazioni dalla L. 21 settembre 2022, n. 142 (“c.d. Decreto aiuti-bis”).

Al fine di contenere il rischio epidemiologico in relazione all'avvio dell'anno scolastico 2022/2023, il Governo è intervenuto, con il Decreto aiuti-bis, attraverso l’adozione di specifiche misure rivolte alsistema Istruzione.

In particolare, l’art. 39-bis, comma 1, del D.L. 115/2022, ha previsto l’incremento del Fondo per il funzionamento delle istituzioni scolastiche di 32,12 milioni di euro per l'anno 2022, destinandoli all’acquisto di beni eservizi, per le finalità di cui al comma 2 del medesimo articolo, con l’obiettivo di contenere il rischio epidemiologico in relazione all'avvio dell'annoscolastico 2022/2023.

Tali risorse sono ripartite tra leistituzioni scolastiche statali, incluse quelle della Regione siciliana, in base ai criteri di ripartizione previsti nel decreto n. 834 del 15/10/2015, applicati all'organico di diritto relativo all'anno scolastico 2022/2023, adeguatamente proporzionati rispetto allo stanziamento in esame.

Sarà cura della singola istituzione scolastica utilizzare tali risorse, nell’ambito della propria autonomia, in funzione delle proprie concrete esigenze e nel rispetto delle finalità di utilizzodefinite dalla norma.

Finalità di utilizzo delle risorse e relative categorie merceologiche

Il comma 2 dell’art. 39-bis del D.L. 115/2022 definisce le finalità di utilizzo delle risorse. Le istituzioni scolastiche potranno, pertanto, individuare, in funzione delle proprie concrete esigenze, gli interventi da realizzare e gli eventuali relativi approvvigionamenti di beni e servizi.

Nel seguito, a titolo esemplificativo e non esaustivo, il MI riporta un primo elenco di beni e servizi che le scuole potranno acquistare con le risorse messe adisposizione:

per quanto concerne la lettera a), che prevede l’“acquisto di servizi professionali di formazione e di assistenza tecnica per la sicurezza nei luoghi di lavoro e per l'assistenza medico-sanitaria e psicologica nonché di servizi di lavanderia e di rimozione e smaltimento dirifiuti”, si riportano degli esempi:

  • servizi di formazione e aggiornamento del personale, con riferimento alla sicurezza suiluoghi di lavoro per la ripresa dell’attività scolastica in modo adeguato rispetto allasituazione epidemiologica;
  • servizi professionali e di assistenza tecnica per la sicurezza sui luoghi di lavoro e perl’assistenza medico-sanitaria e psicologica;
  • servizi di lavanderia;
  • servizi di rimozione e smaltimento di rifiuti, anche speciali;

per quanto concerne la lettera b), che prevede l’“acquisto di dispositivi di protezione, dimateriali per l'igiene individuale e degli ambienti nonché di ogni altro materiale, anche diconsumo, utilizzabile in relazione alla prevenzione delle infezioni da SARS-CoV-2”, si riportanodegli esempi:

  • fornitura di dispositivi di protezione e di materiali per l’igiene individuale (a titoloesemplificativo, mascherine FFP2, FFP3, ove ve ne sia effettiva necessità, guantimonouso, gel disinfettanti);
  • fornitura di prodotti di igiene degli ambienti (a titolo esemplificativo, disinfettanti perarredi, per pavimenti);
  • fornitura di ogni altro materiale, anche di consumo, in relazione all’emergenzaepidemiologica da COVID-19 (a titolo esemplificativo: pannelli in plexiglass, kit prontosoccorso, macchinari per pulizie).

Avviso erogazione, programmazione e contabilizzazione delle risorse

Facendo seguito alla nota del Programma Annuale a.s. 2022-23 prot. n. 46445 del 4 ottobre 2022, il Mi fornisce le prime indicazioni per una corretta contabilizzazione delle risorse.

In particolare, le istituzioni scolastiche provvedono a:

accertare le somme in parola, in conto competenza, nell’Aggregato “03 Finanziamento dallo Stato”, Voce “06 Altri Finanziamenti vincolati dallo Stato”, sotto-voce “Risorse ex art. 39-bis,comma 1, D.L. 115/2022”;

imputare, tenuto conto della pianificazione degli interventi da attivare, le risorse in entratanelle diverse destinazioni di spesa in funzione delle finalità di utilizzo delle risorse medesime. A titolo meramente esemplificativo, qualora si decida di attivare due diversi interventi:acquisto di dispositivi e di materiali per l’igiene individuale e degli ambienti ed acquisto diservizi professionali di formazione per il personale, gli stessi andranno imputati,rispettivamente:

  • categoria “A01 - Funzionamento generale e decoro della scuola”, scheda di destinazione “Risorse ex art. 39-bis, comma 1, D.L. 115/2022”;
  • categoria “P04 - Progetti per "Formazione/aggiornamento del personale”, scheda didestinazione “Risorse ex art. 39-bis, comma 1, D.L. 115/2022”;

allocare le spese per natura in ciascuna scheda di destinazione di cui sopra, secondo lasezione spese del piano dei conti;

monitorare l’avanzamento dei singoli interventi e curare le ordinarie operazioni diregistrazione contabile.

E' rimessa alla discrezionalità della singola istituzione scolastica la possibilità di aumentare con risorse proprie la dotazione di uno o più interventi da attivare con le risorse di cui all’art. 39-bis,comma 1, del D.L. 115/2022, fermo restando la necessità di mantenere una contabilità separata ai fini della rendicontazione.

Logo SinergieSinergie di Scuola è un'iniziativa editoriale di HomoFaber Edizioni. Da oltre dieci anni nel campo dell'informazione scolastica e della pubblica amministrazione.

Resta in contatto

Newsletter